home    area riservata     cerca    


Protocollo d'intesa per Azioni di Contrasto alla Violenza sulle Donne nel distretto giudiziario di Salerno

Protocollo d’intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza di genere e, in particolare, della violenza nei confronti delle donne, nel distretto giudiziario di Salerno. 

Considerato che il 6 novembre 2013 in Salerno è stato costituito un gruppo di lavoro denominato “Tavolo Interistituzionale per la prevenzione e il contrasto alla violenza sulle donne”, concepito quale osservatorio :

A) SULLA REALIZZAZIONE DEGLI OBIETTIVI FISSATI NELLA RACCOMANDAZIONE C.E.D.A.W. 2011 PER LA LOTTA ALLA DISCRIMINAZIONE CONTRO LE DONNE;

B) SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELLA L. N. 119/2013 (C.D. SUL FEMMINICIDIO) E DELLA LEGGE INTRODUTTIVA DELLO STALKING L. N. 38/2009

con l’obiettivo primario del contrasto alla violenza nei confronti delle donne in ogni sua manifestazione, da perseguire tramite la raccolta dei dati statistici provenienti dagli enti aderenti, e la promozione di momenti di formazione comune, utilizzando sia competenze interne al Tavolo, sia contributi esterni;

La Prefettura di Salerno, la Corte di Appello di Salerno, la Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Salerno,  La Consulta Regionale Per La Condizione Della Donna, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, la Provincia Di Salerno, la Questura di Salerno, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Salerno, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno, il Comune di Salerno, l’Azienda Sanitaria Locale, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Salerno “San Giovanni Di Dio E Ruggi D’Aragona”, l’Università Degli Studi Di Salerno, l’Ufficio Scolastico Provinciale, l’Ordine Degli Avvocati di Salerno, l’Ordine Dei Medici di Salerno, l’Ordine Degli Psicologi Della Campania, il Collegio Provinciale Delle Ostetriche di Salerno, l’Associazione “Spazio Donna", l’ “Associazione Femminista Artemide", l’Associazione “Se Non Ora Quando”, l’Associazione “…In Movimento”, l’Associazione “Centro Femminile Italiano di Salerno”, hanno firmato un protocollo d'intesa per la Promozione di Strategie Condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della Violenza di Genere e in particolare della violenza sulle donne, nel distretto giudiziario di Salerno.

Obiettivi generali

  1. comunicazione e promozione della più ampia diffusione del protocollo e delle procedure operative finalizzate all’attivazione della rete di servizi presenti sul territorio nel caso di violenza nei confronti di donne;
  2. formazione, a cura degli enti locali firmatari del protocollo, dei propri operatori, con l’eventuale collaborazione degli altri enti istituzionali, in modo da costituire un front-office unitario sul territorio, in grado di accogliere, nelle sue diverse manifestazioni, la vittima della violenza;
  3. promozione e consolidamento, in chiave preventiva, di azioni di educazione e sensibilizzazione sul tema della violenza nei confronti delle donne, verso la popolazione e, in particolare, in favore dei giovani e delle scuole, anche per eradicare gli stereotipi di genere;
  4. definizione di un sistema di rilevazione statistica dei dati, fermi restando i limiti imposti dalla legge, attraverso cui monitorare e analizzare l’evolversi del fenomeno a livello territoriale, procedendo alla verifica annuale dell’efficacia dell’azione preventiva e di contrasto;
  5. beneficiare, nelle rispettive attribuzioni e competenze, degli apporti messi in rete da ciascuno dei soggetti firmatari.

Impegni dei sottoscrittori

  1. individuare un proprio referente ( o membro supplente) che parteciperà alle riunioni e ai lavori del Tavolo;
  2. garantire e favorire la presenza al Tavolo e ai sottogruppi tecnici del referente individuato;
  3. mettere a disposizione le proprie risorse e competenze per la realizzazione degli obiettivi condivisi;
  4. nell’ambito dell’attività operativa del Tavolo: verificare l’effettiva applicabilità e funzionalità del protocollo per quanto di propria competenza; valutare e proporre il confronto su iniziative e interventi da effettuarsi o effettuati; prendere atto di nuove risorse o nuovi servizi attivati sul territorio; segnalare notizie su bandi ed altre possibilità e modalità di reperimento di fondi; studiare un sistema di rilevazione ed elaborazione dei dati sui casi intercettati dalla rete; partecipare alla promozione di momenti formativi per gli operatori,
  5. verificare che, all’interno del proprio ente, sia fornita completa informazione riguardo all’oggetto del presente protocollo, alle ulteriori disposizioni del Tavolo, nonché curare la piena realizzazione, ai vari livelli, di quanto stabilito nel presente documento e nelle ulteriori disposizioni del Tavolo;
  6. favorire una comune progettualità sull’oggetto del protocollo, nel rispetto reciproco delle specifiche diverse competenze.

» Scarica il testo completo del protocollo d'intesa
   ultimo aggiornamento 13/01/16 - Protocollo d'intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza di genere e, in particolare, della violenza nei confronti delle donne

Scarica l'app Trova Psicologi che avvicina i cittadini alla psicologia

Consulta modalita' e scadenze per l'iscrizione annuale all'Albo

Segui gli aggiornamenti dell'Ordine Psicologi Campania su Twitter

L'area riservata agli studenti di Psicologia della Regione Campania
 
Ordine degli Psicologi della Campania
piazzetta Matilde Serao 7
80132 Napoli
telefono 081 411617
partita iva: 06697140637


Policy Privacy
Amministrazione Trasparente