home    area riservata     cerca    


« Torna indietro
 

IL MATTINO - Gioco d'azzardo e minori, Grandinetti: "Tocca ai genitori controllare" 

Il quotidiano "Il Mattino" ha intervistato Antonella Grandinetti, direttrice del Sert di Salerno e consigliera dell'Ordine Psicologi Campania, in merito al gioco d'azzardo tra i minori. 

Durante le feste, gruppi di ragazzi hanno organizzato giochi natalizi ma d'azzardo, puntando anche 200 euro su una sola carta, ad esemoio al Mercante in fiera. E' un comportamento preoccupante, non trova?
Lo è, per più ragioni. Può essere spia di una patologia che rientra tra quelle da affrontare ricorrendo ai servizi del sistema sanitario.

Anche se si tratta di circostanza occasionali?
Non va sottovalutata e deve essere monitorata: associata ad altri fattori, può indicare un disagio comportamentale.

Un problema circoscritto o collettivo?
Spendere 200 euro per una carta da gioco vuole anche dire che nell'immaginari comune certe pratiche sono normalizzate.

Vuol dire che la società è cambiata?
Fino a 10-15 anni fa, era un mondo clandestino, legato a posti brutti e di malaffare. Con l'aumento dei centri scommesse, delle slot e delle occasioni di gioco, l'attività è stata in qualche modo accettata e riconosciuta.

Resta che si dà così poco peso al denaro...
Basta indicare i dati della spesa per il gioco nell'ultimo anno per rendersene conto: 3,9 miliardi bruciati a Napoli e nell'hinterland, 1,6 nel Salernitano, 1,3 nel Casertano, 433 milioni in Irpinia e 323 nel Sannio. Le cifre sono allarmanti perché il giocatore d'azzardo spera sempre in una grossa vincita che nella realtà non esiste.... continua a leggere


» Scommesse e minori: l'intervista de Il Mattino ad Antonella Grandinetti

0 Mi Piace 0 Non mi piace
 
Ordine degli Psicologi della Campania
piazzetta Matilde Serao 7
80132 Napoli
telefono 081 411617
codice fiscale: 06697140637


- Cookie Privacy

- Informativa Trattamento dei dati Personali

- Gestisci il consenso ai Cookies
Amministrazione Trasparente