home    area riservata     cerca    


« Torna indietro
 

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 64 (30 settembre 2020)

Con delibera del Consiglio dei Ministri del 30 settembre 2020, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, è stato deciso di impugnare la legge della Regione Campania n. 35 del 3 agosto 2020 che, tra l’altro, ha previsto l'“Istituzione del servizio di Psicologia di base", asserendo che essa travalica la potestà legislativa regionale di cui all’art. 117 della Costituzione.
 
La legittimità costituzionale della legge sullo psicologo di base verrà dunque valutata dalla Corte Costituzionale che, tuttavia, potrà sospendere la sua esecuzione soltanto qualora ravvisasse il rischio di un “irreparabile pregiudizio all’interesse pubblico o all’ordinamento giuridico della Repubblica” ovvero “di un pregiudizio grave e irreparabile per i diritti dei cittadini”, ai sensi dell’art. 35, L. n. 87 del 1953.
 
Pur trattandosi di un atto dovuto da parte del Consiglio dei Ministri, non crediamo che l’istituzione in Campania del servizio di psicologia di base possa configurare tali rischi, soprattutto quando lo scopo è quello di fornire assistenza psicologica alle cittadine e ai cittadini campani integrando l’azione dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta in piena emergenza sanitaria da Covid-19.
 
Il Consiglio dell’Ordine degli Psicologia Campania, per quanto di propria competenza, supporterà la Regione nel far valere la legittimità del suo operato dinanzi alla Corte Costituzionale che, ancora una volta, sarà chiamata a dirimere, in virtù di quanto disposto dall’art. 127 della Costituzione, i contrasti tra Governo centrale e Regioni in merito alla rispettiva competenza legislativa.
 
Per questo motivo abbiamo già convocato per l’inizio della prossima settimana la Commissione Sanità dell'Ordine degli psicologi della Regione Campania (istituita pochi mesi fa per affrontare anche tali tematiche) ed è stato dato mandato ai nuovi legali dell’ente di seguire l'iter passo dopo passo.
 
La speranza è che in futuro invece di contestare (seppure in modo lecito) le iniziative regionali (che sono espressione di un bisogno) si proceda ad una normazione a livello nazionale dello psicologo di base (solo in parte avviata) senza lasciare alle regioni più attente e coraggiose il compito di combattere da sole per il riconoscimento di una figura professionale oggi più che mai necessaria e fondamentale.


0 Mi Piace 0 Non mi piace
 
Ordine degli Psicologi della Campania
piazzetta Matilde Serao 7
80132 Napoli
telefono 081 411617
codice fiscale: 06697140637


- Cookie Privacy

- Informativa Trattamento dei dati Personali

- Gestisci il consenso ai Cookies
Amministrazione Trasparente